Come farsi assumere per lavorare nell’industria legale della cannabis Parte 3: farsi assumere come coltivatore

Leafly StaffMay 12, 2015

Test immagine

Dettaglio di una marijuana in crescita.

Questa serie è stata scritta da Trevor Smith, un veterano dell’industria della marijuana con anni di esperienza nella gestione di un’operazione di cannabis da seme a vendita con licenza statale. Avendo riconosciuto un crescente bisogno di attirare grandi talenti nell’industria della cannabis, Trevor ha sviluppato approcci specifici per la posizione per aiutare coloro che sono interessati alle opportunità di lavoro all’interno dell’industria della cannabis in rapida crescita. Questi articoli sono progettati per offrire una guida per coloro che sono alla ricerca di lavoro nel settore della cannabis legale, ma non sono sicuri di come iniziare. Parte 1 offerto consulenza generale intervistando, mentre Parte 2 coperto suggerimenti su come ottenere un lavoro come budtender. Parte 3 affronta come ottenere assunto come coltivatore di cannabis.

Quindi vuoi essere un coltivatore di cannabis legale

Cannabis grow room

I coltivatori sono una razza unica e i migliori del gruppo sono appassionati del loro giardino, altamente affidabili e prosperano sull’esposizione a nuove e diverse tecniche di orticoltura. Il ruolo del coltivatore è spesso la posizione più segreta nella cannabis medica perché i loro processi sono considerati segreti commerciali, e giustamente coltivare con successo la cannabis su larga scala non è un compito semplice. Ci sono dozzine di fattori che devono essere perfettamente controllati durante il ciclo di crescita di circa 90 giorni. Se i controlli ambientali o il programma di nutrienti falliscono anche solo per poche ore, l’intero raccolto sarà influenzato negativamente e in alcuni casi completamente perso.

Se sei interessato a diventare un coltivatore, sappi che devi essere esperto, paziente, organizzato e completo. I seguenti passaggi dovrebbero contribuire a migliorare le possibilità di essere assunti da un centro di coltivazione.

Fase 1: Sii umile

Pila di libri con qualità di leadership

Un maestro coltivatore è qualcuno che ha diversi anni di esperienza nella gestione di giardini su scala commerciale. Anche se si può avere un intermedio alla comprensione avanzata di orticoltura e hanno avuto successo precedente nei vostri giardini, diffidare di descrivere se stessi come un coltivatore “master” come potenziali datori di lavoro saranno scettici di quel termine. Invece di farsi prendere in titoli vanità, si dovrebbe concentrarsi sul mostrare la vostra educazione orticoltura ed esperienza, il vostro desiderio di migliorare il vostro mestiere, e la vostra volontà di far parte della squadra.

Evitare di fare le seguenti dichiarazioni:

  • Le piante che coltivi sono “le migliori” e ” vincerebbero qualsiasi competizione.”
  • Il tuo sistema è “l’unico modo per farlo bene” e “il cambiamento non è un’opzione.”
  • Tutti gli altri coltivatori “non devono sapere cosa stanno facendo” e ” ecco perché fanno schifo.”

Invece, concentrarsi su questi punti di discussione:

  • Sei orgoglioso dei tuoi “risultati passati”, ma sei ancora più entusiasta di “migliorare” e continuare a migliorare le tue conoscenze e abilità crescenti.
  • Chiedi quale sistema l’organizzazione sta attualmente utilizzando e cosa ha funzionato bene per loro.
  • Sottolinea come il lavoro di squadra sia fondamentale per il successo di qualsiasi giardino.
  • Condividi tutte le risorse che hai trovato particolarmente utili, ma sii aperto a ulteriori suggerimenti dai tuoi potenziali futuri colleghi.

Fase 2: Conoscere le nozioni di base di orticoltura

Terreno e attrezzi da giardinaggio

Se non avete già raccolto alcuni dei libri del settore più venduti da autori rinomati come Ed Rosenthal & Jorge Cervantes, non è più opzionale. Ogni coltivatore di successo che ho incontrato ha letto più libri sulla coltivazione della cannabis, a volte dozzine, e li tratta come una bibbia.

La tua ricerca dovrebbe coprire cose come:

  • Le tre fasi di crescita: seme / clone,vegetazione e fioritura
  • Controlli ambientali come illuminazione, ventilazione, irrigazione e temperatura
  • Nutrizione delle piante, livelli di pH adeguati e controllo dei parassiti

Non esiste un “modo migliore universale per crescere”, quindi cerca di ottenere l’esposizione a quanti più mezzi e tecniche diversi possibili. Altri argomenti importanti con cui avere familiarità includono:

  • Come identificare parassiti e piaghe (in particolare acari, mosche bianche e oidio)
  • Informazioni sui pesticidi, come ciò che li rende sicuri contro non sicuri?
  • Come raccogliere e curare correttamente la cannabis

Consiglio vivamente di avere il proprio giardino personale prima di tentare di ottenere la tua prima posizione di coltivatore professionista. Se sei legalmente in grado di farlo, pratica la coltivazione della tua cannabis a casa. Altrimenti, inizia a coltivare colture simili come pomodori, cipolle, basilico o peperoni. Mentre un giardino personale di qualsiasi varietà non ti preparerà completamente a coltivare la cannabis in una scala commerciale e regolamentata, ti permetterà di commettere i tuoi errori da principiante senza danneggiare la tua reputazione professionale.

Fase 3: Combatti per quella prima intervista

Colloquio di lavoro

Probabilmente non ci saranno scorciatoie per il tempo e lo sforzo necessari per ottenere quella prima intervista. Guardarsi intorno a tutti i dispensari che è possibile — non sarà difficile vedere chi ha un coltivatore veramente forte e chi ha una media o inferiore alla media uno. Focalizza i tuoi sforzi sul collegamento con i coltivatori che producono prodotti che ammiri. Il vostro obiettivo è quello di rete il vostro senso in un colloquio con gli attuali coltivatori, e che il processo potrebbe iniziare con la raccomandazione di un budtender.

La maggior parte dei centri di coltivazione sono altamente segreti e selettivi con i quali invitano nella loro struttura. Se l’organizzazione è integrata verticalmente (il che significa che entrambi crescono e dispensano), probabilmente anche competere con un gran numero di budtenders attuali che vogliono passare fino a diventare un coltivatore se stessi. L’operazione di crescita che fa l’assunzione probabilmente conosce già un gran numero di questi budtenders, specialmente se lavorano già all’interno dell’organizzazione. Perché sei un outsider, la soluzione migliore è quella di partecipare come molti eventi locali come possibile e di rete con le persone al vostro funzionamento mirato. Inizia a diventare un volto amichevole in modo da poter costruire la fiducia tra te e la società che si desidera unire.

Ci vorrà del tempo perché le persone ti conoscano e si sentano a proprio agio nel discutere i tuoi interessi, quindi sii paziente con questo processo. Mi aspetto che questo passo prenda almeno 90 giorni da quando inizi seriamente a cercare un lavoro in crescita. Come dice il vecchio proverbio, tutto ciò che vale la pena fare non è facile. Una volta che hai finalmente ottenuto quell’intervista, sii pronto a impressionare essendo umile, informato e desideroso di prendere la direzione.

Passo 4: Essere pronti a lavorare

Coltivazione di piante di cannabis

Quello che non si può capire è che la maggior parte dei coltivatori sono su chiamata 24/7. Se c’è un guasto dell’interruttore della luce alle 2:00 di domenica mattina, potresti essere colui che deve immediatamente ripararlo prima che danneggi il raccolto. Se ti manca l’allarme o la telefonata perché stai “recuperando da una notte epica”, probabilmente non avrai il tuo titolo di coltivatore troppo a lungo.

Le responsabilità quotidiane di un coltivatore sono tutt’altro che glamour. Trascorrerai la maggior parte delle tue giornate alimentando, annaffiando e monitorando la salute delle piante. Molte delle tecniche sono ripetitive in natura, quindi se ti annoi facilmente ti consigliamo di guardare altrove. Avere un background in altre discipline dovrebbe aiutare a diversificare un po ‘ la giornata, in più ti farà una prospettiva di assunzione più attraente. Ad esempio, l’esperienza nella costruzione sarà utile in quanto l’attrezzatura di coltivazione si degrada o si rompe inevitabilmente.

Non sei pronto a crescere? Prova prima a lavorare come Trimmer

Taglio di cannabis

I trimmer sono parti fondamentali del ciclo di coltivazione. Quei boccioli perfettamente curati che il dispensario brama di più non possono accadere senza un trimmer esperto che rimuove delicatamente i materiali indesiderati.

Uno svantaggio è che il ruolo del trimmer è ancora più ripetitivo e strettamente focalizzato di un coltivatore, ma otterrai un’esposizione incredibile alle gemme e alle persone del centro di coltivazione. Questa potrebbe essere la “prima grande occasione” di cui hai bisogno per avviare la tua carriera di cannabis medica, quindi non aver paura di chiedere se questa posizione è aperta, specialmente se i ruoli del coltivatore sono già stati riempiti.

Alla ricerca di persone che possono aiutare a far crescere il vostro business, oltre a assunzioni che possono far crescere il vostro prodotto? Leafly può aiutare! Scopri di più sui diversi modi in cui possiamo incrementare il tuo business.

Fai crescere il tuo business con Leafly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.