Come gestire la delusione nel vostro rapporto

Come l’amore e l’impegno mi hanno insegnato a lasciar andare.

Dovid Feldman

Seguire

26-Feb-2019 · 6 min leggere

Non ottenere ciò che si vuole, o, in alcuni casi, ciò che è necessario, di solito è accompagnato da una valanga di sporco dolore, cioè i messaggi negativi che dici a te stesso che evidenziano solo la tua storia singhiozzante. I pensieri di non essere degni, amati, curati, apprezzati dal tuo partner scoppiano nella tua testa e nel tuo cuore. Che tristezza.

Spesso, possiamo solo scrollare le spalle e andare avanti-non è la vita piena di delusioni comunque? Altre volte, a seconda di cosa sia, si nutre della nostra psiche come un alveare di termiti, divorando la nostra pace interiore e, infine, influenzando le nostre relazioni. E a volte, la presa sui nostri bisogni è così intensa che diamo l’ultimatum “My Way or the Highway”.

Nessuna di queste reazioni (specialmente l’ultima) sono espressioni del nostro sé migliore, né sono emotivamente sane. Tutti ti tengono in modalità schiavo sia per i tuoi demoni interiori che per la volontà del tuo partner di compiacere.

Io e mia moglie, anche se molto innamorata, siamo sempre stati più simili a due piselli in baccelli diversi. Mentre lei è un introverso e apprezza stare a casa, io sono un estroverso totale e l ” amore di uscire. La mia idea di romanticismo include a gondola on the waterways of Venice. Il suo include collage con riviste di natura per un’ora o due. Per mia moglie, l’intimità è in gran parte definita da quanto è lungo e profondo il massaggio alla schiena. Basti dire che non mi piacciono i massaggi alla schiena.

Nel corso degli anni, le nostre differenze si sono scontrate l’una contro l’altra in diversi livelli di impatto. Le nostre aspettative egocentriche hanno causato, in un’occasione-troppe-molte, gravi danni emotivi a entrambi. Purtroppo, sono stato una causa di questa dinamica, sia negando il mio ruolo che continuando gli schemi che perpetuano l’attrito. Mi ci è voluto troppo tempo per possederlo e impegnarmi a cambiare, ma l’ho fatto.

Nella mia lotta per prendere il controllo sul mio benessere emotivo e sul benessere della mia relazione, ho scoperto che ciò che mi ha aiutato davvero era praticare l’arte di lasciar andare.

Lasciando andare la mia stretta presa su ciò di cui pensavo di aver bisogno, ciò che mi sono convinto di dover avere. Questo è stato difficile, perché lasciar andare-dire di no a me stesso e ai miei bisogni-è l’ultima cosa sulla terra che mi sentivo di fare. Quello che volevo davvero fare è chiedere, convincere, fare pressione, discutere — fare un caso, non importa come è venuto fuori, che meritavo l’attenzione che desideravo.

Ma quello che ho imparato è che la coercizione emotiva e intellettuale è solo un altro nome per debolezza. Quando spingiamo troppo forte, stiamo solo amplificando la dichiarazione: “Ho bisogno di te. Sono alla tua mercé. Salvarmi.”

Alla fine, ho imparato a invertirlo; ho trasformato” La mia strada o l’autostrada “in” La mia strada o la Strada alta.”Invece di dare al mio partner l’ultimatum per fare la mia offerta o fare un’escursione, ho preso la strada più alta e ho puntato il dito verso me stesso. Vorrei condividere la mia scoperta con voi, e darvi la possibilità di imparare dai miei errori, piuttosto che il proprio.

Uno dei passi più potenti per trovare la vera libertà è diventare molto abili nell’arte di lasciarsi andare. Non ottenere ciò che vuoi, ciò di cui hai bisogno, è un’incredibile opportunità per rivalutare le tue priorità, imparare ad essere grato per quello che hai e passare dalle definizioni che ti imprigionano. Lasciar andare libera anche il vostro partner di essere chi hanno bisogno di essere, senza sentire la pressione da voi di presentarsi in un certo modo.

3 Passi verso il lasciarsi andare

  1. Auto-compassione. Se si verificano ansia, rabbia, vergogna o frustrazione per qualcosa, datevi il dono di sentire pienamente quell’emozione. Tu sei umano, e avrà cattive-giorni, pensieri negativi, e le emozioni dolorose-li abbracciano pienamente per il momento. Permettere a te stesso di sperimentare la tua reazione emotiva ti consente di capirlo e, infine, di andare oltre. Al contrario, sopprimere le tue emozioni è come imballare un panino marcio per un giorno di pioggia-peggiora con il tempo.
  2. Mettiti in discussione. Cosa mi succederebbe se non avessi mai avuto quello che volevo? Chi sarei? Spesso, un bisogno percepito ti insegue per anni, se non decenni, controllandoti. Cosa succederebbe se lo lasciassi andare e lo cacciassi dalla tua vita per sempre? Quanto ti sentiresti bene? Ammaraggio i desideri che imprigionano spesso si libera fino a diventare una nuova persona — un aggiornamento sorprendente che guarderà indietro e ridere di chi hai usato per essere.
  3. Soluzione -ze. Come hai intenzione di gestire il nuovo te? Quali pensieri, atteggiamenti e comportamenti hai intenzione di adottare che possono ammorbidire l’impatto dello stress che potresti sentire? Quali nuovi meccanismi di coping sani puoi impiegare per compensare / ricompensarti per la tua nuova decisione? Lasciare andare vecchie credenze, abitudini e bisogni può essere difficile. Avere un sostituto sano è la chiave per rafforzare il tuo nuovo atteggiamento.
  4. Bonus Passo-Fede. Per quelli di voi che sono inclini, un passo meraviglioso e importante nel lasciar andare è la fede. Credere nella gentilezza di un potere superiore, e che tutto ciò che ti viene in mente è per il bene, aiuta enormemente ad allentare la nostra stretta presa sulla nostra “realtà”. Questo approccio fondamentale aiuta a girare l’angolo da vittima a sopravvissuto a thriver!

Esempio

Prendiamo uno scenario tipico come esempio. Hai lavorato per anni presso la vostra azienda, e sono pronti per ottenere la promozione che hai sempre voluto. Per farla breve, è stato dato a qualcun altro, e si sono devastati. Sentimenti di depressione, ansia, rabbia e frustrazione sono vorticoso intorno alla testa, e proprio non può farli uscire. Esercitiamoci a lasciar andare.

  1. Senti i tuoi sentimenti con compassione. Fa schifo essere trascurato / bypassato per una promozione, specialmente per cui hai lavorato così duramente. Sei arrabbiato, per una buona ragione. Te lo sei meritato, e sono davvero deluso e triste. Nessuno potrebbe biasimarti per esserti sentito pessimo, a tutti.
  2. Mettiti in discussione-chi saresti senza questa pressione che devi avere questa promozione? Cosa ti succederebbe se non avessi mai avuto la promozione? Cosa direbbe di te? Sei ancora in salute? Hai ancora successo? Sei ancora una brava persona? Sei ancora qualificato in quello che fai? Che significato ha davvero questa promozione? Cosa lo stai facendo significare per te? Perché? È questa la tua unica possibilità di successo? Goditi la libertà che accompagna il lasciar andare questo bisogno imprigionante.
  3. Soluzione -ze la vostra situazione. Quali cambiamenti hai intenzione di fare per aiutare te stesso adattarsi? Forse inizierai a lavorare di meno e a goderti di più la vita, sapendo che i tuoi sforzi in questa azienda non sono riconosciuti. Forse inizierai a cercare un nuovo lavoro con meno pressione? Forse questa è un’opportunità per cambiare carriera a qualcosa che hai sempre voluto fare? Forse si sarà effettivamente lavorare di più per la posizione migliore da qualche altra parte? Regalati pensieri positivi ottimistici e utili.
  4. Fede-Vedere il bene in questa situazione. Appoggiati alla convinzione che questo sia stato orchestrato da “The Universe” per il tuo beneficio. Trova la pace sapendo che tutto va bene e andrà bene nella tua vita, esattamente come dovrebbe essere.

Ottenere ciò che vogliamo nella vita sarà sempre la nostra prima scelta. Ma questo non è realistico. Né è utile. La scelta di “My way o the High Way” è sempre di fronte a te. Quale strada hai intenzione di prendere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.