Sicurezza della carne di cavallo

Ruolo dell’industria

L’industria è responsabile di assicurarsi che tutta la carne venduta in Canada sia sicura, come richiesto dal Safe Food for Canadians Act and Regulations (SFCA e SFCR) e dal Food and Drugs Act and Regulations (FDA e FDR).

Ruolo di CFIA

La Canadian Food Inspection Agency (CFIA) lavora a stretto contatto con l’industria della carne per garantire che comprendano e rispettino i requisiti federali di sicurezza alimentare.

La CFIA verifica la conformità:

  • esecuzione di ogni giorno ispezioni in tutti federale licenza stabilimenti di macellazione
  • in modo casuale test di carne per la presenza di pesticidi, contaminanti ambientali e residui di farmaci attraverso un programma di monitoraggio nazionale
  • osservando gli animali prima di stordimento e di post-macellazione dei segni clinici di condizioni come l’artrite, che può indicare l’animale potrebbe essere stato trattato con fenilbutazone

Fenilbutazone (“bute”)

il Fenilbutazone è un antidolorifico e anti-infiammatorio comunemente usato per il trattamento di zoppia nei cavalli. Appartiene alla classe di farmaci chiamati “farmaci antinfiammatori non steroidei.”

Health Canada regola l’uso di farmaci veterinari in Canada. Il fenilbutazone è approvato da Health Canada per essere utilizzato nei cavalli, ma non è approvato per l’uso negli animali da produzione alimentare (compresi i cavalli macellati per il consumo umano).

L’agenzia ha tolleranza zero per il fenilbutazone negli alimenti e controlla i residui di questo e di altri farmaci veterinari negli alimenti.

Se l’agenzia stabilisce che può esserci un problema di sicurezza alimentare legato a residui chimici in un determinato prodotto, l’agenzia indaga e prende le misure appropriate in base al rischio per la salute umana. La decisione di effettuare un richiamo per un prodotto contenente un farmaco veterinario non approvato si basa sulla valutazione del rischio sanitario di Health Canada.

Risultati dei test CFIA per i residui di fenilbutazone

Dal 2002, l’agenzia effettua regolarmente test sulla carne di cavallo per il fenilbutazone.

I risultati mostrano un tasso di conformità molto elevato per i residui di fenilbutazone.

Misure di salvaguardia in atto per verificare che non vi siano residui di fenilbutazone nella carne di cavallo

Nel luglio 2010, l’agenzia ha reso obbligatorio per ogni cavallo (nazionale o importato) presentato per la macellazione in strutture equine regolamentate dal governo federale canadese di avere un record di tutte le malattie, vaccinazioni e farmaci dati nei 6 mesi precedenti. Questo documento è denominato Documento informativo equino (IDE).

Il documento informativo equino è richiesto ai sensi della normativa Safe Food for Canadians. Ogni documento deve essere esaminato e firmato da un veterinario CFIA.

I cavalli presentati per la macellazione in Canada con EID incompleti non possono essere macellati per il consumo umano.

Altri paesi, tra cui il Giappone e i paesi dell’Unione Europea, fanno i propri test di carne di cavallo importata dal Canada. Il Canada è informato se eventuali problemi di sicurezza alimentare sono identificati da questi paesi importatori.

CFIA enforcement

L’industria è responsabile dell’adozione di misure correttive se il fenilbutazone è rilevato nella carne di cavallo. L’agenzia dispone di una serie di opzioni di applicazione, tra cui la distruzione del prodotto, il richiamo e la sospensione della licenza, per garantire che l’industria adotti azioni efficaci in risposta alle rilevazioni dei residui.

Data di modifica: 2020-01-20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.